Usi e differenze tra soluzione ipertonica e isotonica

Le soluzioni marine isotoniche e ipertoniche rappresentano un’ottima soluzione per liberare e detergere il naso. Sono presidi completamente naturali e permettono di fare lavaggi quotidiani e liberarlo in caso di congestione da raffreddore e riniti allergiche e rappresentano la soluzione più naturale contro il naso chiuso.

Non sono propriamente dei medicinali, nel senso che non hanno un principio attivo chimico di sintesi. La composizione base è acqua e sale.
Si spruzza il prodotto nei seni nasali e aspiriamo, in tal modo effettua un risciacquo dei condotti e delle mucose, li umidifica e facilita la rimozione del muco. Inoltre l’acqua salata disinfetta e può risultare utile contro virus e batteri. Interessante anche l’impiego con le orecchie, per pulire il condotto interno e rimuovere eventuali depositi di cerume.

L’acqua Isotonica, presenta una salinità simile ai liquidi corporei (0,9%) pertanto il contatto con il nostro organismo non provoca reazioni di sorta. Gli spray di questo tipo sono utilizzabili liberamente, più volte al giorno e per periodi prolungati, in taluni casi anche sui bambini, non presentano controindicazioni o effetti collaterali.
In particolare la soluzione fisiologica, che è a tutti gli effetti acqua isotonica, si può usare anche sui neonati.

L‘acqua ipertonica presenta invece una concentrazione in sali (tipicamente 2,2%) superiore a quella delle nostre cellule. Per effetto osmotico tali sali richiamano acqua fuori d
alle cellule, con il risultato di decongestionare le vie respiratorie e ammorbidire il muco per una sua più facile rimozione. L’acqua ipertonica è molto efficace per liberare il naso ostruito, ma l’uso deve essere limitato ad alcune volte al giorno per un massimo di 10-14 giorni consecutivi.

 

 

 

 

Commenti