Capelli e unghie: i prodotti consigliati da Roberta

Dopo l’articolo di settimana scorsa, oggi proseguiremo il nostro viaggio alla scoperta dei segreti per rendere i nostri capelli e le nostre unghie più forti e sane.

Quali sono i passi da compiere per essere sicuri di non sbagliare?

Innanzi tutto l’utilizzo di uno shampoo adatto alle esigenze del nostro cuoio capelluto.

Uno shampoo per capelli secchi è consigliato a chi ha capelli spenti ed opachi; uno shampoo sebo-regolatore, al contrario, particolarmente indicato per chi ha i capelli grassi.

Lo shampoo antiforfora rappresenta una valida soluzione per contrastare questa fastidiosa patologia del cuoio capelluto: la forfora  si presenta, macroscopicamente, sotto forma di scagliette bianche e secche alla base del capello; in questi  casi è bene utilizzare lenitivi ed emollienti in base oleosa per facilitare il distacco delle squame, associati a shampoo cheratoregolatori ed antinfiammatori. Molto utili in tal senso potrebbero risultare  prodotti a base di ketoconazolo.

Se il nostro problema è legato a capelli che si spezzano, doppie punte e colorito spento, potrebbe essere
necessario uno shampoo nutri-riparatore, spesso associato ad una maschera da applicare dopo lo shampoo nella zona interessata.

Per un cuoio capelluto sensibile e per alleviare i sintomi quali bruciore, dolore, prurito e rossore si consiglia l’utilizzo di uno shampoo delicato, privo di ingredienti irritanti ed “aggressivi”, in grado di donare sollievo ed una piacevole sensazione di benessere.

E se il nostro problema fosse legato alla caduta?

Esistono shampoo specifici per contrastare la perdita dei capelli, rendendoli più forti e voluminosi.  In questi casi un valido supporto è rappresentato dalle fiale, che, agendo in sinergia con lo shampoo specifico, consentono di  raggiungere risultati visibili e soddisfacenti.

Se il nostro problema è una caduta stagionale, notata da poco tempo, blanda e  senza condizioni peggiorative, il consiglio è di utilizzare una fiala ogni tre giorni per sei settimane; se invece la caduta è notata da più di due mesi,  con eventuali condizioni peggiorative, si consiglia un trattamento intensivo con una fiala al giorno per sei settimane. Arginina ed altri componenti, favoriscono l’ancoraggio alla radice, fortificano la fibra,  stimolano la microcircolazione, riducono gli squilibri a livello del cuoio capelluto e lo fortificano.

In caso di diradamento capillare eventualmente peggiorato da condizioni quali ereditarietà o condizioni associate, il consiglio è una fiala al giorno, tutti i giorni per sei mesi. Un trattamento di rinnovamento capillare a base di  molecole ad azione biomimetica, risveglia i bulbi in fase di assopimento, aumenta la densità capillare, rende la capigliatura più folta ed il cuoi capelluto meno visibile.

Da applicare al mattino o alla sera, sui capelli asciutti o bagnati, massaggiando con i polpastrelli.

E le vitamine? E i Sali? E gli aminoacidi e gli omega 3 di cui avevamo parlato la scorsa volta? Niente paura! Quando non possiamo “mangiarli” possiamo “integrarli”. Integratori specifici per unghie e capelli in compresse, consentono di avere, in un’unica somministrazione giornaliera, tutte quelle sostanze di cui il nostro corpo ha bisogno per nutrire il capello, ricostruire la fibra, donare forza e lucentezza. A tal proposito sono presenti sul mercato integratori a base di biotina, vitamina C, ferro, silicio, zinco ed estratti vegetali che contribuiscono alla normale formazione del collagene, proteggono le cellule dallo stress ossidativo e favoriscono il mantenimento di capelli, unghie e pelle sani.

Per una cura ideale bisognerebbe far tesoro di questi preziosi consigli, affiancando all’utilizzo di uno shampoo specifico, ed eventualmente delle fiale, una corretta e bilanciata alimentazione , spesso e volentieri in aggiunta ai suddetti integratori ricchi di sali e vitamine.

E tu, cosa stai aspettando?

Non è mai troppo tardi per prendersi cura di se stessi!

Commenti